Lhasa de Sela: The living road

(2003)

“Gracias a tu cuerpo doy
Por haberme esperado
Tuve que perderme pa’
llegar hasta tu lado.”

Avrei voluto parlare di questo disco alla ripresa del tour europeo, interrotto qualche mese fa per motivi di salute. Ma purtroppo, quel tour europeo non ci sarà più. E così, mi ritrovo a parlare di questo disco, lo stesso con il quale l’ho ascoltata per la prima volta nel 2003, con grande rammarico. Questo suo secondo lavoro le permise di vincere nel 2005 il BBC World Music Award come migliore artista americana, a otto anni dal disco d’esordio La llorona (forte di oltre mezzo milione di copie vendute, soprattutto in Nordamerica e in Francia).

Figlia di due hippy (padre messicano e madre statunitense), ha da loro ereditato lo stile di vita nomade; come casa, uno scuolabus, l’ideale per girare il mondo. Dalla madre attrice ha ereditato l’amore per il palcoscenico e dal padre la passione per la mitologia e le leggende messicane, che si possono trovare nel suo disco d’esordio.

Abituata a cantare in inglese, francese e spagnolo, è stata spesso paragonata a Amalia Rodríguez, Jacques Brel, Billie Holiday e Tom Waits. Hanno provato in tanti a definire la sua musica, ma una vera definizione non esiste. Si possono percepire tutte le influenze dei suoi viaggi, lei sempre curiosa del mondo, dal blues alle musiche gitane, dai suoni sud-americani al jazz. La sua voce sensuale, pensava a fare il resto.

Di questo disco, non sapendomi decidere, ho scelto due canzoni, entrambe dal vivo: “Con toda palabra” e “Pa’llegar a tu lado”. Per iniziare questo anno, musicalmente nato più povero.

Tracklist:
01. Con toda palabra
02. La marée haute
03. Anywhere on this road
04. Abro la ventana
05. J’arrive à la ville
06. La frontera
07. La confession
08. Small song
09. My name
10. Pa’ llegar a tu lado
11. Para el fin del mundo o el año nuevo
12. Soon this space will be too small


CON TODA PALABRA
Con toda palabra
Con toda sonrisa
Con toda mirada
Con toda caricia

Me acerco al agua
Bebiendo tu beso
La luz de tu cara
La luz de tu cuerpo

Es ruego el quererte
Es canto de mudo
Mirada de ciego
Secreto desnudo

Me entrego a tus brazos
Con miedo y con calma
Y un ruego en la boca
Y un ruego en el alma

Con toda palabra
Con toda sonrisa
Con toda mirada
Con toda caricia

Me acerco al fuego
Que todo lo quema
La luz de tu cara
La luz de tu cuerpo

Es ruego el quererte
Es canto de mudo
Mirada de ciego
Secreto desnudo

Me entrego a tus brazos
Con miedo y con calma
Y un ruego en la boca
Y un ruego en el alma

PA’ LLEGAR A TU LADO
Gracias a tu cuerpo doy
Por haberme esperado
Tuve que perderme pa’
llegar hasta tu lado.

Gracias a tus brazos doy
Por haberme alcanzado
Tuve que alejarme pa’
llegar hasta tu lado.

Gracias a tus manos doy
Por haberme aguantado
Tuve que quemarme pa’
llegar hasta tu lado.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: