Nella bocca del lupo

“Il suo film, secondo me, è un caso raro di ripresa, molto efficace e calcolata e meditata, di elementi che trovano le loro radici nei tempi – per me, beati – delle ricerche di avanguardia”
(Edoardo Sanguineti)

Genova, vista dal basso, ha le immagini e il sapore amaro dei protagonisti de La bocca del lupo, vincitore del 27° Torino Film Festival.

Nato su richiesta della Fondazione San Marcellino (che da anni si occupa di senza tetto ed emarginati), il film diretto da Pietro Marcello non è un film.
E’ il racconto di una storia vera, un documento su un cinema che non esiste più, su una Genova (ma anche su un’Italia) che si è persa.
E’ il neo realismo che ritorna e ci trascina nei vicoli di De André, nell’atmosfera che si respira, in quel niente dove esistono ancora la dignità e il valore della persona.
I due attori protagonisti, Enzo e Mary, sembrano essere usciti da una sceneggiatura di Fassbinder, figli degli Accattoni pasoliniani.
Guardando dritto nella telecamera, raccontano la loro storia, il loro amore, sullo sfondo di una Genova che continua a cambiare.
Dalla stazione al porto, da Via del Campo a Via di Prè, dall’Ansaldo al libro omonimo (che nulla ha a che vedere con la storia) La bocca del lupo di Remigio Zena, tutto cambia.

Dalla fine del film a oggi, oltre a Genova, è cambiata anche la vita di Enzo e di Mary. Hanno realizzato il sogno di avere una casa in campagna (grazie alla Fondazione dei Gesuiti), dove passare la vecchiaia insieme ai loro cani. Vecchiaia che Mary non ha fatto in tempo a vedere. Perché come tutte le più belle cose, ha vissuto solo un giorno, come le rose.
La storia di Enzo e Mary la potete trovare nel cofanetto che comprende il dvd e il libro “Genova di tutta la vita”, libro nel quale sono inserite delle testimonianze su Genova firmate da Edoardo Sanguineti, Eugenio Montale, Giorgio Caproni, Mario Soldati e Maurizio Maggiani. Nel libro sono riportate anche alcune recensioni al film, il racconto di come è nato e un’intervista al regista.  Negli extra del dvd sono stati inseriti le interviste ai personaggi, i filmati di repertorio e la galleria fotografica.

(Pubblicato su Poetarum Silva)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: