Statuto: 11 Statuto & Friends in concerto

(2011)

11: Statuto & Friends in concerto, oltre a essere il nuovo disco degli Statuto, è la registrazione fedele del concerto tenuto l’11 febbraio di quest’anno all’Hiroshima Mon Amour di Torino. Sette anni dopo l’ultima esibizione nella città natale, la band capitanata da Oskar Giammarinaro, autore di quasi tutti i brani, ha registrato (in un evento da tutto esaurito) il sedicesimo disco. In tutto ventiquattro brani; ventitré dal vivo con la partecipazione di alcuni amici e l’inedito Troppo lontana, presente anche nella versione live. Un brano, quest’ultimo, che si discosta dal genere ska di cui gli Statuto sono stati tra i capostipiti in Italia, per abbracciare suoni più simili al repertorio dello scomparso (discograficamente parlando) Daniele Groff.

Sul palco, oltre ai cori degli amici Nikki di Radio Deejay e Paolino Pulici, ex calciatore e simbolo dell’ultimo Torino scudettato (squadra di cui gli Statuto sono il complesso ufficiale) sono saliti anche Ron, Johnson Righeira e Marino Severini dei Gang. Con Ron gli Statuto hanno interpretato in versione ska Una città per cantare (brano di Danny O’ Keefe tradotto da Lucio Dalla nei primi anni ottanta in seguito al famoso tour con Francesco De Gregori) e l’inedito del disco nella versione live. Con Johnson Righeira hanno ripropostoVamos a la playa (famosa hit dei Righeira del 1983) e Sole mare mentre con Marino Severini dei Gang hanno suonato In fabbrica, canzone dai risvolti sociali, già incisa insieme in passato.

L’album è il resoconto di una festa vera e propria, una riproduzione (seppur in piccolo) del concerto a Cuba del ’97, dove gli Statuto ebbero modo di esibirsi davanti a duecentomila persone. Con l’andare degli anni la notorietà raggiunta con il Festival di Sanremo del 1992 è diminuita notevolmente, ma l’affetto da parte dei fan è rimasto del tutto immutato. Con gli Statuto che contraccambiano: da sempre attenti alle tematiche sociali (i diritti di Un ragazzo come me e di E’ già domenica sono devoluti a due Fondazioni) e al loro pubblico, la band ha imposto alla Sony Music il prezzo di € 12,90 per la vendita del cd.

Nel disco si possono ascoltare i più grandi successi della band, da Abbiamo vinto il festival di Sanremo a Qui non c’è il mare, dalla vecchissima Ghetto a E’ già domenica, brano ispirato e dedicato alla tragedia di Gabriele Sandri. Quelle degli Statuto, infatti, sono canzoni nate per divertire ma, allo stesso tempo, non disdegnano le problematiche della vita quotidiana.

Ventiquattro brani a dimostrare che ancora oggi gli Statuto, a quasi trent’anni d’età, sono una delle realtà più belle di una città che negli anni ha saputo trasformarsi pur restando custode di un’epoca, un passato che ancora oggi si può incontrare tutti i sabato pomeriggio a Torino, nell’abituale ritrovo dei Mods torinesi, in Piazza Statuto.

Tracklist:
01. Troppo lontana (inedito in studio)
02. Campioni siamo noi
03. Vattene sceriffo
04. Alta velocità
05. Bella come il sole
06. Io salgo
07. Un ragazzo come me
08. E’ già domenica
09. E’ tornato Garibaldi
10. Controcalcio
11. Troppo lontana (ft Ron)
12. Una città per cantare (ft Ron)
13. Sole mare (ft J.Righeira)
14. Vamos a la playa (ft J.Righeira)
15. In fabbrica (ft Gang)
16. Ghetto
17. Qui non c’è il mare
18. Ragazzo ultrà
19. Grande
20. Facci un goal (ft Paolo Pulici)
21. Ancora Toro (ft Paolo Pulici)
22. Piera
23. Abbiamo vinto il Festival
24. Piazza Statuto

(Pubblicato su PopOn)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: