Le Pistole alla Tempia

(2010)

Scelto un nome capace di descrivere al meglio la sensazione che provano i ragazzi di oggi che, dopo anni di studi, si ritrovano a non avere la possibilità di progettare il proprio futuro, il quintetto veronese Le Pistole alla Tempia dà alle stampe il primo (omonimo) lavoro.

Nati dalle ceneri dei Le Sifflet Public, sulla carta si presentano come una band a metà strada tra Lucio Battisti e Il Teatro degli Orrori; su CD, invece, di Lucio Battisti non si trovano tracce, mentre l’inizio è degno discendente della band di Capovilla. Prodotto artisticamente da Max Carinelli (Pan del Diavolo e membro dei Je Ne T’Aime Plus), “Le Pistole alla Tempia” è stato registrato presso lo Studio Sotto il Mare da Luca Tacconi (dove hanno lavorato anche gli ormai sciolti Canadians e l’ultimo N.A.N.O.), e mixato alle Officine Meccaniche di Mauro Pagani con Antonio Cupertino (Verdena, Calibro 35).

Nelle otto tracce del disco si toccano argomenti non facili come il suicidio (“Non esisti”), l’eutanasia (“Finalmente”), il fanatismo religioso (“L’infedele”) e la capacità di scegliere sempre gli amori sbagliati (“Lascia stare le parole”). È una prova d’esordio nella quale, oltre a trovare una debole eco dei Marlene Kuntz (“Non esisti” e “L’ultima pietà”), si nota il tentativo di voler coniugare un rock duro con dei messaggi che possano arrivare a scuotere le coscienze. E, tutto sommato, è un disco che funziona; l’importante, adesso, è che quelle pistole non si rivelino caricate a salve.

Tracklist:

01. Così fan tutti
02. L’infedele
03. Democratica
04. Non esisti
05. Lascia stare le parole
06. Finalmente
07. L’ultima pietà
08. Vicino

(Pubblicato su Fuori dal Mucchio)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: